Prodotti e servizi sostenibili

{ GRI 302-5, ALP4, ALP5, 302-4 }

Nel 2020 i ricavi generati da Alperia con prodotti e servizi sostenibili sono stati del 46%.

Nel 2019 la quota era del 42%. L’obiettivo, secondo quanto previsto dal Piano industriale One Vision, è quello di incrementare tale quota, investendo sempre di più in Green Gas, Green Energy, teleriscaldamento, efficienza energetica e mobilità elettrica.

Energia e gas: la nostra offerta full green

In campo con nuove alleanze e misure per le aziende

Alperia produce Green Energy da fonti rinnovabili, attraverso le centrali idroelettriche gestite nel territorio provinciale. Nel 2020 questi impianti, insieme all’energia solare e alla biomassa, hanno generato circa 5 TWh/anno (circa 4,3 TWh/anno nel 2019) di energia. La maggior parte delle centrali è certificata: ciò significa che produce il 100% di energia rinnovabile priva di CO2, secondo la normativa vigente, garantendo un approvvigionamento energetico sostenibile.

green energy

Tale energia è messa a disposizione delle/dei clienti, sia private/i che aziendali, in linea con il Piano Clima 2050 della Provincia di Bolzano (per saperne di più si consulti il sito dell'Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima). In questo modo le/i clienti di Alperia possono rifornirsi di energia pulita, derivata dalla forza dell’acqua che sgorga dalle montagne, contribuendo così alla protezione del clima. Le stesse aziende che adottano questo tipo di energia possono soddisfare gli standard richiesti per ottenere alcuni dei più importanti marchi ambientali a livello europeo. Alperia fornisce gratuitamente un pacchetto per la comunicazione di cui fanno parte anche una certificazione Green Energy, una targhetta metallica o un logo Green Energy, che possono essere pubblicati sul sito internet o stampati sui materiali aziendali e sulle confezioni dei prodotti.

Lo stesso avviene per chi sceglie il Green Gas, un gas climaticamente neutrale, le cui emissioni vengono compensate con progetti a tutela del clima, certificati, di anno in anno, da TÜV NORD, rinomato ente di certificazione indipendente.

Alperia sostiene progetti che promuovono l’efficienza energetica, la produzione energetica verde e sostenibile o il rimboschimento. I progetti sono conformi al “Gold Standard” e/o al “Verified Carbon Standard” e soddisfano i criteri e i requisiti previsti dal Protocollo di Kyoto. La compensazione delle emissioni di gas a effetto serra contribuisce a generare uno stile di vita climaticamente neutro e attento all’ambiente. Per questo, Alperia sta investendo nella promozione del Green Gas e sempre di più lo farà in futuro. Per evitare ulteriori emissioni causate dal servizio postale, la bolletta del Green Gas viene inviata esclusivamente in formato digitale.

Stiamo lavorando per rendere i nostri prodotti green sempre più diffusi a tutti i livelli. Attualmente, il 100% dell’energia venduta in Alto Adige per clienti residenziali è di tipo green ed è aumentata anche la quota del Green Gas che dal 2019 viene proposto anche fuori dai confini altoatesini alle/agli utenti domestiche/i e alle/agli utenti business. Inoltre, nel 2020, attraverso una modifica unilaterale di contratto, abbiamo fatto in modo che tutte/i le/i clienti di AEW appartenenti al mercato libero, potessero passare alla Green Energy.

Abbiamo anche sottoscritto un accordo con la Südtiroler Wirtschaftsring, l’associazione che riunisce le sei associazioni economiche di categoria più rappresentative dell’Alto Adige – Unione commercio turismo servizi Alto Adige, Unione albergatori e pubblici esercenti dell’Alto Adige, Confartigianato imprese, Unione agricoltori e coltivatori diretti sudtirolesi, Assoimprenditori, Associazione liberi professionisti altoatesini – affinché tutte le PMI associate possano utilizzare il Green Gas. Nel 2021, con un lavoro mirato delle/dei nostre/i agenti, intendiamo rafforzare la nostra presenza anche tra le PMI che hanno sede fuori dall’Alto Adige affinché adottino Green Energy e Green Gas. 

Nel 2020, Alperia ha sottoscritto anche il suo primo Power Purchase Agreement con un’importante realtà del campo alimentare che acquisterà energia 100% green da una specifica centrale.

La volontà di diffondere Green Energy e Green Gas sarà centrale anche nel prossimo Piano industriale e continueremo ad andare in questa direzione anche promuovendo la vendita di servizi di efficientamento energetico e di smart mobility, a cui nel 2021 si affiancherà il lancio di un nuovo prodotto dedicato al fotovoltaico domestico e del servizio Smart Land per l’efficientamento in agricoltura.

Efficienza energetica 

Alperia Bartucci: consulenza sul campo per ridurre gli sprechi e decarbonizzare

Alperia vuole diventare un punto di riferimento per la transizione energetica. Il Superbonus 110% è un driver centrale di questa strategia.

Vogliamo infatti contribuire in maniera importante ai risanamenti energetici, mettendo a disposizione il know-how di Alperia Bartucci e del Gruppo Green Power, entrato a far parte del Gruppo Alperia nel 2019 e specializzato in servizi per l’efficientamento energetico in ambito domestico.

efficienza energetica

Alperia Bartucci è una società del Gruppo Alperia specializzata nella progettazione e nella realizzazione di misure per l’efficienza energetica e servizi energetici integrati. Offre alle/ai proprie/propri clienti servizi ESCo (consulenza, EPC con tecnologie efficienti di fornitrici/ori terzi e cessione del credito derivante dalle detrazioni fiscali), oltre a interventi di efficienza energetica basati sulla tecnologia proprietaria brevettata Sybil che utilizza Sistemi di Controllo Avanzato (APC). Tali sistemi adottano algoritmi multivariabili e predittivi per monitorare in maniera automatica il processo produttivo, perseguendo una riduzione dei costi legati all’energia primaria consumata.

Nel 2020 Alperia Bartucci ha sviluppato diversi e significativi progetti di efficientamento energetico, tra cui il raffrescamento dell’aeroporto di Venezia, adottando il sistema proprietario Sybil HVAC (Heating, Ventilation and Air Conditioning), che con algoritmi complessi è in grado di acquisire dati relativi alle condizioni previste di affollamento delle diverse aree dell’aeroporto, regolando di conseguenza la climatizzazione. Confrontando i consumi elettrici precedenti e successivi alla sua installazione, a parità di condizioni esogene, legate alla temperatura esterna e all’afflusso dei passeggeri, è stato calcolato un risparmio energetico prossimo al 30%: un ottimo risultato, tanto che nel 2021 il sistema sarà replicato anche in grandi centri commerciali.

Gli efficientamenti legati a Ecobonus, Sismabonus, Bonus casa e Bonus facciate sono stati applicati nel corso dell’anno a oltre 1.000 clienti private/i e per rafforzare ulteriormente questo settore; Alperia Bartucci ha inoltre costituito con il Consorzio MSM (di cui fanno parte Proger, Saccir e Gestioni Italiane) la controllata rete d’impresa EfficienteRete, una realtà che fornisce consulenza specializzata e soluzioni tecnologiche all’avanguardia assumendosi l’impegno finanziario dei progetti, grazie alla capacità di assorbire la cessione del credito d’imposta.

Nel corso dell’anno, inoltre, Alperia Bartucci ha portato avanti diverse attività realizzate sotto forma di Energy Performance Contract (contratto che coniuga i vantaggi del finanziamento tramite terzi per l’acquisto della tecnologia con la remunerazione a performance della/del cliente); ha effettuato attività di monitoraggio dell’efficientamento energetico nelle sedi Alperia; ha implementato un sistema di raffrescamento nella centrale di teleriscaldamento di Silandro e un sistema di monitoraggio per Alperia Green Power a Ponte Gardena.

Una parte importante dell’attività nel 2020 è stata dedicata anche a progetti di decarbonizzazione, aiutando le aziende a disegnare una strategia di sostenibilità energetica da qui al 2030.

Alperia Bartucci ha sviluppato anche progetti volti a promuovere una maggiore consapevolezza del personale delle aziende clienti, formando un team di Energy Ambassador, che si è fatto promotore di azioni volte a un utilizzo intelligente dell’energia. In uno di questi casi, il risparmio generato da una singola azione è stato di oltre 180.000 euro.

Infine, in relazione all’acquisizione di SUM, uno dei principali operatori energetici per il mondo corporate nel Nord Est, Alperia Bartucci ha realizzato diverse attività di efficienza energetica per aziende del Triveneto: diagnosi energetiche, sistemi di monitoraggio, certificazioni secondo la ISO 50001 e la ISO 14064, ricerca perdite aria compressa e termografie. Secondo quanto stabilito dagli accordi, infatti, una parte del prezzo dell’acquisizione (pari a circa 500 mila euro) doveva essere corrisposto in servizi di efficienza energetica ad aziende del territorio. Attività che andrà a concludersi nel 2021.

Sempre nell’ambito della Business Unit EEC, nel 2020 Alperia Bartucci ha sviluppato il servizio di Carbon Strategy che supporta le aziende nel raggiungimento della Carbon Neutrality partendo dall’accounting di GHG (Scope 1, 2, 3) che verrà lanciato nel 2021. Di particolare interesse l’espansione dei servizi di consulenza in alcuni settori: GDO, Vetro e Food.

In dettaglio, i progetti gestiti in EPC da Alperia Bartucci nel 2020 sono stati 65 (erano 46 nel 2019) con un risparmio totale annuo di 6.832 tep (tonnellate di petrolio equivalente) per un totale di emissioni evitate in atmosfera pari a 20.818 tCO2e. Nello stesso anno sono stati rilasciati ad Alperia Bartucci S.p.A. 115.719 Titoli di Efficienza Energetica (112.544 nel 2019) relativi a 48.480 tep risparmiati dalle/dai clienti per i quali Alperia Bartucci S.p.A., in qualità di ESCo, ha seguito la pratica di ottenimento dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE).

Progetti gestiti in EPC

Il nostro piano per il Superbonus 110%

Know-how e partnership mirate per soluzioni su misura

Con il decreto “Rilancio” e l’ultima legge di bilancio il governo italiano ha introdotto nuove disposizioni in merito alla detrazione Superbonus 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 (fino al 31 dicembre 2022 nel caso di condomini che abbiano un SAL di almeno 60% al 30 giugno 2022) a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica e sismica, prevedendo altresì – in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione spettante in sede di dichiarazione dei redditi relativa all’anno di riferimento delle spese per il soggetto che commissiona l’intervento – la facoltà Cessione del Credito.

Tutti gli interventi (quali isolamento termico degli edifici, ammodernamento degli impianti di climatizzazione, installazione di impianti fotovoltaici, di sistemi di accumulo di energia, di infrastrutture di ricarica elettrica e messa in sicurezza sismica, etc.) per accedere a questo incentivo devono consentire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. I vantaggi di una ristrutturazione per migliorare l’efficienza sono numerosi: oltre alla riduzione dei consumi di energia proveniente da fonti fossili e al contributo alla tutela del clima, le famiglie e i condomini beneficiano anche dell’aumento del valore dell’immobile, di un maggiore comfort nell’ambiente domestico e della riduzione dei costi energetici. 

Per questo, specificamente per il mercato altoatesino Alperia ha sviluppato soluzioni su misura in collaborazione con la rete di imprese artigiane locali ARO e lvh.apa Confartigianato Imprese. In questo modo famiglie e condomini potranno beneficiare di sgravi fiscali e della collaborazione con artigiani locali. Grazie ad ARO, infatti, è possibile unire i punti di forza di molte singole aziende artigiane e offrire una struttura che copre tutto l’Alto Adige. La rete provinciale comprende attualmente oltre cento aziende con tutte le necessarie specializzazioni professionali e si presta in modo ideale a coordinare e realizzare il progetto.

Inoltre, Alperia può anche attingere internamente a molti anni di esperienza nel campo dell’efficienza energetica per private/i e condomini tramite le affiliate Alperia Bartucci e Green Power, specializzate in progetti per la realizzazione di misure di efficienza energetica. Lo stesso Piano industriale One Vision è incentrato sul Superbonus, con investimenti previsti per circa 500 milioni di euro.

Sybil

L’ultima frontiera del riscaldamento smart

In occasione di Klimahouse 2020, la fiera dedicata all’edilizia sostenibile, Alperia Bartucci, ha presentato Sybil®, un sistema brevettato basato sull’intelligenza artificiale, in grado di rispondere alle caratteristiche specifiche di ogni edificio, ottimizzandone i consumi. Sybil® regola la distribuzione del calore agendo sui generatori e sulle valvole di miscelazione, nel rispetto dei vincoli di comfort richiesti all’interno dell’immobile. 

La peculiarità di questa innovativa soluzione è la sua capacità di adattarsi in modalità smart all’identità termica di ogni edificio: tramite algoritmi dell’A.I., Sybil® riesce a mantenere una temperatura media più bassa in caldaia e nel circuito di distribuzione, massimizzando allo stesso tempo il calore fornito alle utenze. 

Apprendendo caratteristiche e usi degli immobili, questo sistema riduce i consumi di energia, consentendo un significativo risparmio energetico: una soluzione a basso impatto ambientale con un occhio di riguardo al comfort abitativo e alle esigenze degli utenti. Tramite un monitoraggio online e real-time delle performance di sistema, è possibile controllare e modificare da remoto i parametri di funzionamento di Sybil®, come orari di accensione e spegnimento, mentre tempestivi tele-allarmi allertano le/gli utenti in caso di malfunzionamenti al sistema. Inoltre, il dispositivo è in grado di produrre alert intelligenti, utili a correggere comportamenti non virtuosi delle/degli utenti e a segnalare la necessità di manutenzione. 

Visto che Alperia Bartucci adotta l’innovativo modello di business Energy Performance Contract (EPC), assumendosi l’impegno finanziario necessario a realizzare gli interventi di efficienza energetica presso le/i proprie/propri clienti, condividendo con il condominio parte dei risparmi ottenuti, l’installazione di Sybil® non richiede nessun esborso iniziale per i condomini, che hanno così la possibilità di rendere più smart il proprio stabile, oltre che risparmiare sulla bolletta. L’installazione di Sybil® non è in alcun modo invasiva per l’edificio ed è realizzabile durante qualsiasi stagione, anche quando la centrale termica è in funzione, senza alcuna interruzione di servizio.

Smart Meter

Arrivano i contatori intelligenti

Nel corso del 2020 sono stati istallati da Edyna, il principale distributore di energia elettrica dell’Alto Adige, i primi Smart Meter, i contatori intelligenti, nei Comuni di Egna, Ora e Caldaro. Nei prossimi anni saranno sostituiti i contatori di tutte/i le/i 238.000 clienti.

A dare il via alle operazioni di sostituzione dei contatori è la delibera 259/2020/R/eel con la quale l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambienti (ARERA) ha approvato il piano presentato da Edyna per la messa in servizio degli Smart Meter. Con l’installazione dei nuovi contatori Smart Meter, Edyna mira a rendere più intelligente e digitale la propria rete elettrica, per aumentare l’efficienza e la qualità del servizio offerto alle/ai clienti. I nuovi contatori consentiranno anche un monitoraggio più puntuale dei consumi energetici alle/ai clienti, che potranno visualizzare il consumo di energia elettrica della propria utenza aggiornato ogni quarto d’ora, incentivando così un uso più razionale dell’energia. Un ulteriore aspetto innovativo degli Smart Meter sono le funzionalità legate alla connettività che consentiranno in futuro lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per la domotica e il risparmio energetico, rappresentando una nuova frontiera per le smart home, le case intelligenti.

Concretamente gli interventi di sostituzione dei contatori richiedono pochi minuti di lavoro e una breve interruzione della fornitura di corrente. Gli utenti vengono avvisati per tempo, almeno cinque giorni prima, mediante una comunicazione scritta affissa presso il proprio edificio o nella strada in cui si effettueranno i lavori. La sostituzione è completamente gratuita e la presenza delle/dei clienti non è necessaria, salvo nel caso in cui l’accesso ai contatori non sia altrimenti possibile. Per garantire la sicurezza delle operazioni di sostituzione, Edyna munisce di appositi tesserini le/gli operatrici/ori addette/i all’intervento e le/i clienti potranno verificarne l’identità chiamando il numero verde dedicato 800 221 999.

Sul sito internet di Edyna sono disponibili informazioni dettagliate sul nuovo contatore Smart Meter e sulle tempistiche previste per l’installazione nei 96 Comuni altoatesini di propria competenza.

Smart Region 

In campo per rendere il territorio più intelligente, connesso ed energeticamente sostenibile

Alperia Smart Region nel 2020 ha investito 14 milioni di euro con l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative volte a rendere più smart la gestione del territorio, a diffondere ulteriormente la mobilità elettrica e a potenziare l’attività di efficientamento energetico, sia per grandi gruppi industriali e commerciali, che per condomini e abitazioni, cogliendo l’opportunità del Superbonus 110%, una misura che sarà centrale nella crescita di Alperia Smart Region nei prossimi anni.

In tutte queste attività, la Business Unit ha lavorato a stretto contatto con attori del territorio, con l’obiettivo di creare valore aggiunto a livello locale. Si ricordano i progetti di:

  • Energy Community con il Südtiroler Bauernbund: il progetto mira ad aumentare l’autoconsumo del fotovoltaico e coinvolge ventisei partecipanti, a cui sono stati installati dei dispositivi che permettono la virtualizzazione della comunità energetica. Nel 2020 è iniziata la raccolta dati che saranno analizzati nel 2021.
  • Smart health con la startup Care4u: Alperia Smart Region ha ideato un prototipo IoT per l’assistenza di pazienti affette/i da demenza, morbo di Alzheimer o altri disturbi psico-geriatrici. La soluzione, chiamata diPAS Basic, ha l’ambizioso obiettivo di rivoluzionare il settore dell’assistenza adottando un approccio olistico. diPAS Basic utilizza sensori speciali e tecnologie IoT intelligenti che tramite una piattaforma digitale riescono a riconoscere e valutare le condizioni di salute di una/un paziente fornendo al personale infermieristico informazioni immediate tramite messaggi (anche con allarmistica) inviati su dispositivi fissi o mobili. La soluzione è stata testata nel 2020 alla Marienklinik di Bolzano e sarà presto commercializzata.
  • Smart Land in collaborazione con il Centro di Sperimentazione Laimburg: un progetto sperimentale che ha portato all’installazione di sensori intelligenti che leggono l’umidità del terreno, efficientando il processo di irrigazione e che nel 2021 vedrà lo sviluppo di nuovi sensori (tra cui il pluviometro) e la commercializzazione di tensiometri per i vigneti.
  • Perdite di rete: il tema, che fa capo a Edyna, è stato affrontato a livello tecnologico anche dalla Business Unit Smart Region con Alperia Bartucci che ha sviluppato un progetto per limitare le perdite di rete con l’acquedotto di Rovereto, mentre Alperia Fiber ha testato delle soluzioni per capire come applicare lo Smart Meter alla gestione idrica.

Tutte le società del gruppo Smart Region nel 2020 hanno conseguito le certificazioni Qualità, Ambiente e Sicurezza ISO 9001 e ISO 18001. Traguardi importanti trattandosi di società giovani.

Infine, si ricorda che nel 2020 è stato ceduto un ramo d’azienda di Alperia Fiber a Infranet, società incaricata della gestione, pianificazione e manutenzione dell’infrastruttura telematica in fibra ottica per la Provincia di Bolzano.

Secondo quanto previsto da One Vision, nei prossimi quattro anni Smart Region investirà 700 milioni di euro, di cui circa 500 per il Superbonus.

e-Mobility

Nata nel 2019 come joint venture tra i due maggiori provider energetici del Trentino-Alto Adige, Alperia e Dolomiti Energia, Neogy promuove la mobilità elettrica con una capillare infrastrutturazione di ricarica e servendo numerose/i clienti private/i e aziendali.

Con circa 500 veicoli e 100 stazioni di ricarica per 100.000 abitanti, secondo quanto riportato dallo Smart Mobility Report realizzato dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, il Trentino-Alto Adige è la regione italiana con il maggior numero di stazioni di ricarica e di auto elettriche per abitante, collocandosi idealmente tra i primi Paesi europei. In particolare, il Trentino-Alto Adige si mostra come la regione a maggior sviluppo della mobilità elettrica, con oltre 40 auto elettriche immatricolate nel 2019 e più di 35 punti di ricarica per 100.000 abitanti, e incentivi all’acquisto compresi tra i 5.000 euro e gli 8.000 euro.

Il report evidenzia anche come la presenza di un’infrastruttura di ricarica capillare sia un fattore di primaria importanza per la diffusione dei veicoli elettrici. Aspetto che viene garantito da Neogy, maggior operatore della regione, che ha installato più di 300 stazioni con accesso pubblico, con tre punti di ricarica da 150 kW e tre punti di ricarica da 100 kW che, grazie a un upgrade, potranno arrivare fino a 150 kW. Nel 2021, inoltre, in collaborazione con il consorzio artigiani dell’Alto Adige, installerà altre 33 colonnine veloci (Hypercharger) su tutto il territorio provinciale. Si tratta di stazioni di ricarica ultraveloce per auto elettriche che permettono di ricaricare 100 chilometri di autonomia in soli 12 minuti e che sono già disponibili in alcune zone della provincia, come ad esempio la Val Badia: un territorio votato al turismo che in questo modo rafforza il proprio impegno nella sostenibilità.

Ogni colonnina di ricarica, per altro, viene alimentata da energia prodotta al 100% da fonte idroelettrica, quindi green. E per sapere dove si trova una stazione di ricarica nelle vicinanze e se questa è disponibile, basta visitare il sito provinciale charge.greenmobility.bz.it da cui è possibile reperire posizione e dati della maggior parte delle stazioni di ricarica pubbliche in tempo reale. Il sito è costantemente aggiornato con nuove informazioni sulle stazioni di ricarica pubbliche.

Non solo, Neogy lavora costantemente anche allo sviluppo di nuove soluzioni, attraverso la partecipazione a progetti europei innovativi. Tra questi si ricordano:

  • Mobster (Mobilità elettrica per un turismo sostenibile): considera gli strumenti già in uso nell’ambito dell’e-mobility e li applica in maniera innovativa al fine di incentivare la diffusione della mobilità elettrica e favorire il turismo sostenibile nelle località transfrontaliere di Italia e Svizzera, nelle Province di Bolzano e Verbano-Cusio-Ossola. Nell’arco di tre anni il progetto porterà all’installazione di circa settanta infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, all’acquisto di due navi elettriche e allo sviluppo di prototipi, tra cui un veicolo per ricariche di emergenza, un posto auto coperto e una stazione di ricarica elettrica per strutture in località montane. La diffusione della mobilità elettrica nei territori selezionati contribuirà alla creazione di regioni “green” in grado di attirare i turisti più attenti all’ambiente e di educare i turisti più tradizionali. Questi ultimi potranno usufruire di strumenti informativi dedicati e saranno oggetto di un’opera di sensibilizzazione incentrata sul tema della sostenibilità applicata al settore dei trasporti e del turismo.
  • LIFE Alps (Zero Emission Services for a Decarbonised Alpine Economy): intende trasformare l’Alto Adige in una regione modello per la mobilità a zero emissioni nelle Alpi. A tale scopo, partner provenienti da tutte le zone del Sudtirolo hanno riunito le loro forze per ampliare la rete infrastrutturale per la mobilità a zero emissioni, per portare flotte pilota sulle strade e per sviluppare servizi (ad esempio taxi, servizio navetta, trasporto merce) a zero emissioni. In questo contesto, Alperia e Neogy si occuperanno di installare e gestire sei colonnine di ricarica fast in Alto Adige.

Attualmente, sul territorio nazionale sono installate più di 300 stazioni di ricarica pubbliche, 130 in più rispetto all’anno precedente. A fine 2020, 995.000 sono stati i kWh caricati (il doppio rispetto al 2019), 5.970.000 i chilometri percorsi (il fattore di conversione è 6km/kWh) e 1.000.000 i chilogrammi di emissioni di CO2 risparmiati (2.273.000 i chilometri percorsi e 400.000 i chilogrammi di CO2 risparmiati nel 2019).

Obiettivo strategico: Vogliamo rendere “verde” il 100% della nostra attività di impresa.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2020Misure programmateTermini (nuovi)KPIValore obiettivoValore anno 2020Status

Sviluppo di nuove attività di impresa in linea con il “DNA 100% Green”
  • Partnership con Sparkasse, apertura nuovi canali di vendita
  • Collaborazione con la rete di imprese artigiane locali ARO e lvh.apa Confartigianato Imprese per lo sviluppo di soluzioni su misura per l’Alto Adige per il Superbonus
x--x
Sviluppo di nuove attività di impresa in linea con il “DNA 100% Green”
  • Progetto Pilota “Bauernbund Energy Community” (terminata fase1)
  • Progetto Pilota Energy Community (presso NOI Techpark) (terminata fase 1)
  • Implementazione offerte Alperia in ambito Fotovoltaico Domestico Residenziale & Energy Community
  • PP Bauernbund:
  1. Rilascio API di accesso dati (attività di “back-end” per l’analisi dei dati)
  2. Analisi autoconsumo locale d’impianto
  3. Analisi potenziale autoconsumo collettivo
  4. Servizio di allarmistica per mancata produzione
  5. Supporto dedicato
  6. Sviluppo App Mobile personalizzata  

  • PP NOI Techpark:
  1. Collegamento alle colonnine di ricarica di un accumulo con inverter
  2. Valutazione estensione dell’aggregato con inserimento di eventuali impianti fotovoltaici esterni al NOI Techpark
  3. Inserimento della componente termica (pompe di calore) e monitoraggio consumi mediante un modello matematico in grado di ripartire i consumi termici di ogni utenza
  4. UVAM studio e analisi per l’implementazione delle UVAM nell’aggregato esistente. Fotovoltaico Domestico Residenziale & EC: futuri sviluppi in aziende, condomini e pubbliche amministrazioni
2017-2021--In corso
Sviluppo di nuove attività di impresa in linea con il “DNA 100% Green”
  • Il tema è stato approfondito in uno studio di fattibilità e presentato a un comitato tecnico. Esiste un potenziale tecnico, che però, a parere del Comitato Tecnico, era di difficile realizzazione, a causa degli esistenti oligopoli di fornitura riguardanti la materia prima
  • Nessuna
xx
Aumentare la quota di vendita di prodotti e servizi sostenibili
  • Vendita di prodotti green tramite nuovi canali (Corner, Digital) e nuovo accordo Green Gas con SWR (il prodotto Gas per le aziende altoatesine è sempre green) e i nuovi prodotti gas per domestici sono 100% green
  • Aumentare la base di clienti green (gas/energie elettrica) in linea con gli obiettivi stabiliti nel Piano industriale 2020-2024
2017-2021Quota di vendita di prodotti e servizi sostenibili (%)46%In corso
L'86% delle/dei nostre/i clienti private/i sono rifornite/i di elettricità verde
  • Per i segmenti Retail e SME il portafoglio prodotti è composto esclusivamente di prodotti verdi
  • Modifiche unilaterali per la base di clienti che ha ancora contratti “non green” e pianificazione di possibilità di co-marketing anche con clienti corporate
2020-2024% delle/dei clienti retail servite/i con elettricità verde86In corso
Il 45% delle/dei nostre/i clienti private/i sono rifornite/i di gas verde
  • Per i segmenti Retail e SME il portafoglio prodotti è composto esclusivamente di prodotti verdi
  • Accordo quadro con SWR per Grenn Gas
  • Modifiche unilaterali per la base di clienti che ha ancora contratti “non green” e pianificazione di possibilità di co-marketing anche con clienti corporate
2020-2024% delle/dei clienti retail servite/i con gas verde45In corso
95% di nuove/i clienti private/i sono fornite/i di elettricità e gas verde
  • Modifiche unilaterali per la base di clienti che ha ancora contratti “non green” e pianificazione di possibilità di co-marketing anche con clienti corporate
  • Modifiche unilaterali per la base di clienti che ha ancora contratti di gas “non green”
2020-2024Percentuale di prodotti green su nuove/i clienti95In corso

Obiettivo strategico: Vogliamo promuovere l’elettromobilità e la necessaria infrastruttura di ricarica in Alto Adige.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2020Misure programmateTermini (nuovi)KPIValore obiettivoValore anno 2020Status

Installazione di 5.000 stazioni di ricarica
  • Infrastruttura di ricarica ampliata
  • Joint venture Neogy con Dolomiti Energia creata
  • Sviluppo app rimandato a 2021-2022
  • Attivazione canali di vendita ASS e DE
  • Installazione venti HyperCharger in AA
2021HyperCharger installati20In corso