Alperia in dialogo

{ GRI 102-40, 102-42, 102-43, 102-44 }

Vogliamo contribuire significativamente alla crescita del territorio in cui operiamo.

Per farlo, prestiamo ascolto alle opinioni di tutti i nostri stakeholder: azionisti e investitori, clienti, dipendenti, Comuni rivieraschi e Comuni sul cui territorio si trovano le centrali, fornitori, istituti di ricerca e gruppi d’interesse come le associazioni ambientaliste, imprenditoriali e del settore pesca, sindacati e associazioni dei consumatori. Ci confrontiamo con loro attraverso diversi canali e su numerose tematiche, dai piani ambientali all’innovazione, con l’obiettivo di creare insieme un futuro sostenibile per Alperia e per tutto l’Alto Adige.

Clienti

Tra il 2020 e il 2024 Edyna, la società di distribuzione dell’energia di Alperia, sostituirà i contatori dei suoi oltre 200.000 clienti con i contatori intelligenti di nuova generazione Smart Meter. Per preparare i clienti a tale cambiamento, Alperia ha organizzato un evento presso la sede di via Lungo Isarco Sinistro a Bolzano. Durante la serata sono stati presentati i vantaggi di Smart Mater, le sue funzionalità e il progressivo piano di sostituzione. A questo appuntamento seguiranno, nel corso del 2020, nuove azioni di comunicazione già pianificate. Sempre nel 2020 sarà ripetuto il sondaggio sulla soddisfazione degli utenti che ha durata biennale, mentre nel corso del 2019 Alperia ha realizzato un’indagine sulla percezione del marchio dalla quale è emerso che il Net Promoter Score di Alperia è nettamente superiore a quello medio delle utilities italiane.

Collaboratori

Nel corso del 2019 abbiamo lanciato un sondaggio per valutare la propensione dei collaboratori alla Green Mobility ed è emerso che oltre la metà dei rispondenti, a oggi, si reca al lavoro con mezzi propri come auto (40%) o moto, il 38% raggiunge la sede in bici o a piedi e solo 1 su 25 collaboratori usufruisce dei mezzi pubblici. Il 71%, però, potrebbe pensare di utilizzare la bicicletta a fronte di un contributo o di convenzioni dedicate all’acquisto del mezzo; il 67% è propenso a utilizzare il servizio pubblico (ma oltre la metà solo saltuariamente o in base a esigenze temporanee) e oltre la metà dei dipendenti sarebbe disposta a effettuare la tratta casa-lavoro in carpooling. Non è tutto: sempre nel 2019 sono proseguite le attività di formazione tra cui una giornata della sicurezza, specifica per ogni Business Unit, e un’iniziativa sulla digitalizzazione dedicata ai responsabili del Gruppo, mentre per il 2020 è in programma una nuova Giornata della comunicazione che sarà dedicata alla presentazione del nuovo Piano industriale.

 

Fornitori

Anche nel 2019, Alperia ha continuato a coinvolgere i propri fornitori nella ricerca delle soluzioni più sostenibili. È d’esempio la sostituzione nei distributori automatici di bevande calde dei bicchierini e delle palette in plastica con bicchierini biodegradabili e palette in legno. Nella gara d’appalto per le pulizie, inoltre, è stato richiesto che tutti i prodotti utilizzati siano conformi al Regolamento CE 648/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio e ai Criteri ambientali minimi individuati al capitolo 6 punti 6.1 e 6.2 riferiti ai detergenti per i servizi sanitari, per la pulizia delle finestre e ai detergenti superconcentrati multiuso. L’impegno proseguirà anche nel 2020 con la nuova gara d’appalto per i distributori automatici di bevande e snack, all’interno della quale sono stati definiti specifici criteri per la selezione dei prodotti da inserire (biologici, equosolidali, integrali, vegani, con bottiglie non in PET, etc.).

Proprietari e investitori

La strategia di sostenibilità di Alperia è approvata durante l’Assemblea dei soci dai suoi proprietari e sostenuta dagli investitori a cui vengono presentati gli obiettivi prefissi e raggiunti. Il dialogo si sviluppa tramite diversi canali: Assemblea dei soci, rapporto con il Consiglio di Sorveglianza, incontri periodici con i proprietari. 

Gruppi di interesse

Nel 2019, Alperia ha siglato vari accordi sindacali per armonizzare le condizioni di lavoro dei collaboratori e per garantire a tutti una piena equità di trattamento. Alperia è inoltre impegnata in organismi e associazioni che si occupano di tematiche energetiche e di innovazione.

Cittadini

Nel 2019, Alperia ha organizzato diverse “Giornate delle porte aperte” nel corso delle quali le centrali sono state aperte al pubblico dando a tutti la possibilità di scoprirne il funzionamento. Le giornate sono state certificate come Green Event, uno standard che Alperia ha già adottato dal 2018 e che certifica l’organizzazione di eventi sostenibili.

Istituti di ricerca

Alperia investe in ricerca e innovazione avvalendosi della collaborazione con alcuni dei più importanti istituti di ricerca nell’arco alpino tra cui la Libera Università di Bolzano ed Eurac Research con cui condivide il progetto LIFE4HeatRecovery. Il progetto, in cui è coinvolto il reparto Engineering & Consulting di Alperia, intende sviluppare una nuova generazione di reti di teleriscaldamento intelligenti in cui può essere efficacemente integrato un numero elevato di fonti di calore a bassa temperatura (10-40° C) disponibile all’interno della cerchia urbana. Si è ulteriormente rafforzata nel corso del 2019 la collaborazione con la Libera Università di Bolzano, anche attraverso la partecipazione a una serie di eventi e convegni come il Sustainability Festival 2019 – a cui Alperia ha presentato il proprio impegno per il Climate Change – e l’Energy Day – Synergies between economic and technical aspects.

Comunità

Alperia sta contribuendo al progetto SPRAR – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati – che prevede l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati in piccole unità abitative dislocate sul territorio altoatesino. Alperia ha messo a disposizione due sue strutture: a Barbiano, dove a marzo 2019 sono state accolte 17 persone (una coppia e una famiglia con due bambini piccoli e 11 single, provenienti da Egitto, Libia, Marocco, Senegal, Sierra Leone, Guinea, Costa d’Avorio), con l’obiettivo di arrivare a 25 richiedenti asilo in totale; e a Naturno, dove Alperia Greenpower ha dato in uso alla Comunità Comprensoriale Burgraviato un suo immobile per l’accoglienza transitoria di piccole comunità di migranti. La locazione è in essere fino al 31 dicembre 2020.

Obiettivo strategico: Vogliamo utilizzare una gestione proattiva dei reclami per prevenire i rischi reputazionali e operativi.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2019Misure programmate nel 2019Termini (nuovi)KPIValore obiettivoValore 2019

Introduzione di un sistema uniforme di gestione dei reclami in tutto il Gruppo
-Introduzione di un sistema uniforme di gestione dei reclami per tutto il Gruppo (p. es. per Comuni rivieraschi e ospitanti) con processi e responsabilità chiari2018 - 2021 (ongoing)---