La nostra struttura societaria

{ GRI 102-1, 102-2, 102-6, 102-12, 102-13 }

Nuove acquisizioni per crescere con sostenibilità

Alperia S.p.A. è articolata in 5 Business Units: Generazione, Vendita & Trading, Reti, Calore & Servizi e Smart Region, all’interno delle quali sono allocate le 32 società controllate o partecipate, direttamente o indirettamente, da Alperia S.p.A. (dato al 31 dicembre 2020).

Il 2020 è stato segnato da diverse operazioni societarie, coerenti con quanto previsto dal nuovo Piano industriale One Vision 2020-2024 del Gruppo Alperia (il “Piano industriale”), approvato a fine novembre 2020, nonché da quello precedente.

Guardando all’importante obiettivo del rinnovo sia di alcune concessioni idroelettriche accordate nella Provincia, la cui scadenza è al momento stabilita al 31 dicembre 2023, sia di concessioni idroelettriche accordate nel restante territorio nazionale, con scadenze anche successive a tale data, Alperia ha sottoscritto ad agosto 2020 l’accordo per la cessione da Intecno S.p.A. del 50,51% delle quote di Hydrodata S.p.A., primaria società di consulenza tecnica del panorama nazionale con sede a Torino, specializzata nello sviluppo e nell’offerta di servizi di ingegneria, consulenza tecnico-economica e ricerca applicata nell’ambito della gestione dell’acqua. L’acquisizione di Hydrodata S.p.A. si inserisce nelle iniziative a sostegno del raggiungimento degli importanti obiettivi aziendali previsti dal Piano industriale.

Con Hydrodata S.p.A., a novembre 2020, è stata poi costituita una joint venture denominata Alperia Innoveering S.r.l. (partecipata al 99% da Hydrodata S.p.A. e all’1% da Alperia S.p.A.), società che presterà servizi ingegneristici alle società del Gruppo e permetterà, tra l’altro, di introdurre nuove soluzioni nel campo dell’Internet of Things, dell’intelligenza artificiale, della blockchain e di Industria 4.0, nelle centrali idroelettriche del Gruppo.

INSERIRE IMMAGINE/INFOGRAFICA

Hydrodata, le ragioni dell’acquisizione

Il Gruppo Alperia gestisce un patrimonio enorme di impianti di produzione di energia rinnovabile. La manutenzione sostenibile e la modernizzazione di questi impianti secondo i più alti standard di efficienza energetica, eco sostenibilità e sicurezza, si basa su un forte impegno ingegneristico. Per Alperia, avere un know-how di questo tipo interno al Gruppo è da sempre un obiettivo organizzativo e di sviluppo del capitale umano, evidenziato anche dalla struttura di Engineering & Consulting interna specializzata in temi energetici. Per questo, l’acquisizione di Hydrodata, società di ingegneria con esperienza nel settore energetico, idraulico e ambientale attiva da oltre quarant’anni, si è rivelata strategica anche in vista delle nuove operazioni previste dal Piano industriale 2020-2024, in particolare per il rinnovo delle concessioni idroelettriche in scadenza. Hydrodata S.p.A., fondata a Torino nel 1976, consente infatti ad Alperia di rafforzare la struttura interna nell’ambito dei servizi tecnici, inerenti sia allo sviluppo dei propri asset idroelettrici in Alto Adige, sia all’avvio di un nuovo progetto di innovazione e ricerca focalizzato sul mondo dell’acqua. Con Hydrodata, Alperia potrà affrontare la partecipazione alle future gare per la riassegnazione delle concessioni idroelettriche con il supporto di un team di professionisti dotato di grande esperienza ed elevato livello di competenza, in grado di sviluppare soluzioni progettuali avanzate e innovative sia dal punto di vista tecnico che della sostenibilità ambientale. Inoltre, l’acquisizione di Hydrodata S.p.A. rafforza ulteriormente la scelta di internalizzare i servizi ingegneristici chiave per l’azienda.

Dopo aver acquisito nel 2019 la maggioranza di Gruppo Green Power S.r.l. – realtà attiva nel settore dei servizi per l’efficientamento energetico in ambito domestico – nel 2020 Alperia S.p.A. ha messo in campo una serie di azioni di razionalizzazione che hanno comportato l’acquisto dell’intero capitale sociale, il delisting della società da Borsa Italiana e l’incorporazione delle sue partecipazioni che entro gennaio 2021 passeranno da inizialmente quattro a una (Bluepower Connection S.r.l.).

Gruppo Green Power

Nuova gestione, nuova visione

L’acquisizione del Gruppo Green Power da parte di Alperia rientra nella strategia aziendale di ampliare la propria presenza sul mercato dell’efficientamento energetico, diversificando le attività core aziendali e puntando all’allargamento della base clienti, con un importante ritorno economico e un alto valore aggiunto, anche in termini di indotto occupazionale.

In quest’ottica il Gruppo Green Power nel corso del 2020 ha redatto e sviluppato il proprio Piano industriale, con un orizzonte temporale fino al 2024, basato su diversi pilastri strategici: la completa integrazione di Green Power all’interno del Gruppo Alperia, rinforzando in azienda i valori di correttezza e trasparenza che da sempre caratterizzano l’agire di Alperia e ovviamente lo sviluppo del fatturato in linea con il piano economico del Gruppo.

Il Gruppo Green Power ha operato quindi in diverse direzioni: innanzitutto ha iniziato la fase di transizione a un nuovo modello di business, con la gestione diretta dei call center esterni e della rete vendita, composta oggi da oltre 170 agenti.
Impiegherà inoltre diversi studi tecnici esterni che consentiranno di compiere un ulteriore salto di qualità nella gestione delle fasi di progettazione degli impianti e stringerà una serie di accordi commerciali con imprese edili e di produzione infissi.
L’evoluzione del modello di business andrà di pari passo con il rafforzamento della struttura aziendale e il completamento dell’integrazione nel Gruppo Alperia, a cominciare dall’area dei sistemi, amministrativa e finanziaria fino all’area risorse umane.

L’obiettivo è quello di permettere a Gruppo Green Power di raggiungere l’ambizioso obiettivo di passare dai 17 milioni di euro di fatturato realizzati prima del 2020 a circa 50 milioni di euro per il 2021, soprattutto grazie alle attività legate al Superbonus 110%.

Una selezione delle nostre iniziative esterne

  • KlimaFactory: le/i clienti business di Alperia hanno la possibilità di richiedere un Energy-Audit grazie al quale possono partecipare al Programma KlimaFactory, un’iniziativa dell’Agenzia CasaClima per migliorare l’efficienza energetica delle imprese. Avvenuto l’audit, l’impresa ottiene il logo e l’attestato di partecipazione al programma;
  • MOTUS-E: il Direttore Generale di Alperia, Johann Wohlfarter, siede nel consiglio direttivo dell’associazione che riunisce e rappresenta il mondo interessato al successo della mobilità elettrica con lo scopo di creare standard, svolgere attività di network e definire best practice per trainare il tema in Italia, anche a supporto della politica governativa;
  • IEA DHC: Alperia è membro di IEA DHC, hub di ricerca internazionale sui sistemi di teleriscaldamento e di raffreddamento a basso impatto ambientale. Il programma fa parte dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE), agenzia autonoma fondata nel 1974 a cui collaborano 28 economie avanzate.

Alperia nelle associazioni

Utilitalia

Alperia, con il suo Vicedirettore Generale Paolo Acuti, fa parte della Giunta Esecutiva e del Consiglio Direttivo Energia di Utilitalia, la federazione italiana delle imprese energetiche, idriche e ambientali. Alperia è membro della Commissione Comunicazione dell’associazione e del gruppo di lavoro su “Responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità”, nonché del gruppo di lavoro sulla “Finanza Sostenibile”. L’associazione conta in totale oltre 500 soggetti operanti nei settori di acqua, ambiente, elettricità e gas. Alperia e le altre aziende associate hanno sottoscritto il “Patto per lo sviluppo del Paese”, un documento programmatico per un triennio che coinvolge Stato, istituzioni territoriali, comunità locali, imprese e cittadine/i e si fonda su 4 punti: la gestione della transizione energetica e ambientale verso la Green Economy, lo sviluppo di un sistema infrastrutturale efficiente, la sostenibilità economica, sociale ed ambientale, la valorizzazione dei territori e delle comunità servite.

AGAW (Arbeitsgemeinschaft Alpine Wasserkraft)

le attività di AGAW puntano a incentivare lo sfruttamento delle risorse idroelettriche secondo i più alti standard tecnici ed ecologici. Oltre a progetti concreti in ambito idroelettrico ci si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza della collettività in merito all’irrinunciabile contributo dell’energia idroelettrica che, in quanto fonte pulita, è fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi climatici europei.

Comitato Nazionale Italiano per le Grandi Dighe (ITCOLD)

ITCOLD è il comitato nazionale italiano facente capo a ICOLD (International Commission On Large Dams) che si adopera insieme ai partner internazionali affinché le dighe di nuova costruzione siano sicure, efficienti, economicamente vantaggiose e prive di ripercussioni sull’ambiente. Oltre ad Alperia, a far parte del comitato sono alcuni dei maggiori concessionari nazionali, tra i quali A2A, Edipower, Edison ed Enel.

Euroheat & Power

Alperia è parte di Euroheat & Power, associazione internazionale che rappresenta i settori del teleriscaldamento e teleraffrescamento in Europa. Mettendo in contatto i protagonisti del settore, i decisori politici e il mondo accademico, Euroheat promuove il riscaldamento e il raffreddamento sostenibili.

Assoesco

Associazione Italiana delle Energy Service Company a cui è associata Alperia Bartucci, società di Alperia specializzata in efficientemente energetico. Bartucci è inoltre associata ad Assolombarda, ha realizzato progetti in collaborazione con Sparkasse e ha collaborato per progetti di tesi con Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università degli Studi di Padova, Università Politecnica delle Marche e Università degli Studi di Verona.

Elettricità Futura

è la principale associazione italiana delle imprese che operano nel settore elettrico, nata per creare le basi di un mercato elettrico efficiente capace di rispondere alle sfide del futuro. Alperia ne è socia e dal 2019 il Direttore Johann Wohlfarter fa parte del Comitato Strategico. L’associazione è composta da 600 operatrici/ori che detengono più di 75.000 MW di potenza elettrica installata, tra convenzionale e rinnovabile, e circa 1.150.000 chilometri di linee.

CSR Manager Network

è l’associazione nazionale che raduna le/i professioniste/i che presso ogni tipo di organizzazione (imprese, fondazioni d’impresa, società professionali, P.A., enti non profit) si dedicano alla gestione delle problematiche socio-ambientali e di sostenibilità connesse alle attività aziendali.