RISCHI E OPPORTUNITÀ

{ GRI 102-11, 102-15 }

Monitoraggio, gestione e presidio dei rischi

Fin dal suo primo anno di attività nel 2016, Alperia ha sviluppato un sistema di gestione dei rischi di impresa, con l’obiettivo di farne una componente essenziale e sistematica dei processi decisionali. Nel 2019, Alperia ha aggiunto alle sue valutazioni i rischi non finanziari di Gruppo, in relazione all’area di azione prevista dal Bilancio di sostenibilità (Dipendenti, Green Mission, Territorio, Clienti, Sviluppo e Innovazione) e agli obiettivi identificati. Ogni rischio, classificato per tipologia (Compliance, Operation, Strategic e Financial), è stato valutato per impatto e per probabilità di accadimento.

Grazie all’introduzione dei presidi adottati dal Gruppo, la maggior parte dei rischi più significativi è stata mitigata dal punto di vista dell’impatto o della probabilità di accadimento. Di seguito i tre rischi non finanziari più rilevanti:

  • Invecchiamento della forza lavoro: tematica che il Gruppo e il dipartimento HR stanno già affrontando con la definizione di un piano di successione e di sviluppo dei talenti.
  • Potenziamento della mobilità elettrica: tema che, a seguito della costituzione con Dolomiti Energia della società Neogy S.r.l., vedrà una revisione degli obiettivi attraverso una possibile collaborazione con un importante player nazionale volta a sviluppare un progetto di ampio respiro nel settore della mobilità elettrica.
  • Stakeholder Engagement sui temi della sostenibilità ambientale e sociale: ambito su cui Alperia sta potenziando i propri sforzi attraverso l’implementazione di una gestione del Risk Management reputazionale. L’aspetto della reputazione è infatti sempre più importante per Alperia, così come il coinvolgimento delle/degli stakeholder, con le/i quali vogliamo rafforzare le relazioni e creare una comunicazione più proattiva.

Nel corso del 2020, Alperia si è dotata di un Enterprise Risk Manager il cui compito principale è quello di implementare e sviluppare la gestione dei rischi, sia finanziari che non finanziari. Dopo un assessment iniziale sulle attività già sviluppate, è stata definita la ERM Governance, basata sugli standards COSO Framework e ISO 31000. Questo processo è basato sul principio di “inclusione del Business” che avviene anzitutto tramite interviste periodiche realizzate dall’ERM. Inoltre, è stato implementato un software specializzato ERM, riferito anch’esso allo standard ISO 31000. Questo sistema permette la gestione completa di un rischio: dall’identificazione alla valutazione, fino alla mitigazione e al reporting. È stato quindi introdotto un sistema di reporting periodico verso l’Alta Direzione, così da favorire il monitoraggio dei rischi aziendali. L’Enterprise Risk Management avviene sia a livello di Gruppo che a livello di Business Units. Nel 2021 Alperia intende sviluppare un’apposita Risk Policy per il Gruppo Alperia.

TIPOLOGIA DI RISCHIO

STRATEGIC

Rischi collegati alle strategie aziendali di più alto livello, che il Top Management deve cercare di anticipare e governare (cambiamenti di business, cambiamenti di contesto, sviluppo di business e societario, piani di sostenibilità).

OPERATIONAL

Rischi collegati al settore di appartenenza, all’operatività aziendale, all’assetto organizzativo, ai sistemi informativi, ai processi di controllo e di reporting.

COMPLIANCE

Rischi collegati al mancato rispetto delle normative e dei regolamenti applicabili all’attività aziendale.

FINANCIAL

Rischi legati alla gestione finanziaria del Gruppo.

Per ognuna di queste categorie, Alperia ha iniziato ad attivare dei presidi mirati: per il rischio reputazionale, Alperia ha avviato nel 2021 un progetto dedicato al tema dello Stakeholder Management; la cyber security è oggetto di attenzione da parte del Data Protection Officer (DPO) e del security advisor; mentre per il climate change, Alperia sta lavorando per ridurre sempre di più l’impatto negativo delle proprie attività e per diversificare il proprio business, orientandolo su servizi e prodotti sostenibili. Come riportato nelle pagine precedenti, infatti, un ulteriore aumento delle temperature sarebbe drammatico. Per questo, è prioritario contenere il riscaldamento globale entro 1,5 °C, obiettivo che secondo l’Emission Gap Report dalle Nazioni Unite si potrà raggiungere solo se le emissioni di CO2 verranno ridotte del 7,6% all’anno fino al 2030.

Allo stesso modo, desta grande preoccupazione il cybercrime, ormai sempre più diffuso. Gli attacchi alle infrastrutture critiche, infatti, sono cresciuti dell’85% e si stima che nel 2021 i danni della criminalità informatica potranno toccare i 6 trilioni di dollari, creando danni enormi alle amministrazioni, alle imprese e alle/ai singole/i cittadine/i. Per questo è cruciale dotarsi dei migliori sistemi di protezione.

Non solo. Il 2020 ha richiesto la presa in carico del rischio legato alla pandemia. L’emergenza Covid-19 ha impattato sul mondo Alperia in due modi: da un punto di vista finanziario, visto che si è registrato un calo dei consumi associato a una riduzione del prezzo dell’energia, e da un punto di vista HSE, i cui rischi sono stati tutti gestiti e contenuti dall’Emergency Board. Il comitato si è riunito periodicamente e ha condiviso tutte le misure a livello di Gruppo (acquisto di materiale protettivo, applicazione dello smart working e relativi hardware necessari, limitazione della presenza delle/dei lavoratrici/ori nelle sedi, limitazioni per store e front office…), introducendo anche misure accessorie, oltre a quelle previste obbligatoriamente per legge. Quanto fatto è stato sottoposto a un audit di verifica da parte dell’ente di certificazione IMQ, al termine del quale è stato rilasciato un certificato per ogni organizzazione.

Alla fine del bilancio è riportata una descrizione dei rischi ESG e la relativa modalità di gestione.

Obiettivo strategico: Vogliamo utilizzare una gestione proattiva dei reclami per prevenire i rischi reputazionali e operativi.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2020Misure programmateTermini (nuovi)KPIValore obiettivoValore anno 2020Status
Introduzione di un sistema uniforme di gestione dei reclami in tutto il Gruppo* Avviato progetto Stakeholder Management e Reputational Risk Management per creare un processo strutturato per la gestione delle/degli stakeholder e dei rischi reputazionali* Introduzione di un sistema uniforme di gestione dei reclami per tutto il Gruppo (ad esempio per Comuni rivieraschi e ospitanti) con processi e responsabilità chiari2018-2021---In corso

Obiettivo strategico: Vogliamo identificare e gestire attivamente i nostri rischi di sostenibilità.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2020Misure programmateTermini (nuovi)KPIValore obiettivoValore anno 2020Status
Attuazione di un’analisi e valutazione strutturata dei rischi di sostenibilità, seguita dal monitoraggio e dal controllo dei rischi nel quadro della sostenibilità e della gestione dei rischi* Definizione framework operativo di Enterprise Risk Management (processo di monitoraggio e reporting periodico per la gestione dei rischi del Gruppo Alperia), implementazione tool centrale di risk management con identificazione e valutazione dei rischi non finanziari* Istituzione di un processo di monitoraggio e reporting integrato e periodico per la gestione dei rischi a livello di Gruppo* Analisi profonda del rischio reputazionale, climatico e cyber2024---In corso