Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile

Insieme per un mondo migliore

L’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, rappresenta il piano di azione globale per il conseguimento di una trasformazione sostenibile della società, dell’economia e dell’ambiente. I suoi 17 Goals (SDGs), e i 169 target specifici in cui sono declinati, bilanciano le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (sociale, economico e ambientale), cui si aggiunge la dimensione istituzionale. Essi rappresentano obiettivi comuni su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni. Tali obiettivi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

L’Italia e gli SDGs

Best practice a Nord Est

L’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) monitora il loro sviluppo in Italia con relazioni annuali. La diffusione della terza edizione del Rapporto 2020 sui Sustainable Development Goals17 è avvenuta in presenza della pandemia di Covid-19 che ha accelerato la necessità di una visione unitaria, in grado di elaborare e implementare una strategia orientata alla sostenibilità.

L’analisi mostra un quadro positivo, con miglioramenti rispetto all’anno precedente per il 48,1% degli indicatori, a fronte di un 29,7% rimasto invariato e a un 22,2% in peggioramento. Approfondendo le dinamiche per ciascun Goal, rispetto all’anno precedente, la percentuale di indicatori con variazione positiva risulta significativamente elevata per i Goal 2 (Fame zero, 71,4%) e 13 (Agire per il clima, 66,7%), mentre nei Goal 12 (Consumo e produzione responsabili) e 15 (La vita sulla terra) si registrano i livelli più elevati di indicatori in peggioramento (rispettivamente 54,5% e 41,7%).

Il report analizza anche la situazione regione per regione, evidenziando situazioni di eccellenza nelle Province Autonome di Bolzano e Trento, dove il 48% degli indicatori si trova nel quintile più virtuoso. Anche la Valle d’Aosta manifesta una distribuzione particolarmente favorevole (41,7%). A eccezione di queste aree geografiche, gli indicatori di sviluppo sostenibile assumono una configurazione più favorevole nelle regioni del Nord-est e in Lombardia, rispetto a Liguria e Piemonte. Nelle regioni centrali, le situazioni più favorevoli si hanno in Toscana e Umbria. Nelle regioni meridionali i valori assunti dagli indicatori sono tra i più bassi, soprattutto in Sicilia, Calabria e Campania (rispettivamente 58,3%, 52,2% e 48,5%), mentre in Abruzzo, Molise e Sardegna la distribuzione appare meno sfavorevole.

L’Alto Adige e gli SDGs

A che punto siamo?

La provincia dell’Alto Adige ha messo a disposizione una piattaforma18 nella quale presenta il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità dell’ONU. La principale fonte di dati per l’Italia e le singole Regioni è costituita dall’ISTAT. Questi dati, ove comparabili e disponibili, vengono integrati con dati relativi alle Regioni di paesi limitrofi. L’Alto Adige è in grado di misurare tramite dati statistici il grado di raggiungimento di vari indicatori globali degli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’Italia e gli SDGs

Il nostro impegno concreto

Alperia, consapevole di quanto l’energia possa svolgere un ruolo essenziale rispetto a queste sfide globali, si impegna per dare il proprio contributo alla realizzazione di alcuni dei 17 Obiettivi dell’ONU. E per rafforzare il proprio impegno, ha integrato gli SDGs nel Piano industriale 2020-2024, secondo il quale il Gruppo prevede di indirizzare l’80% dei suoi investimenti ad almeno 10 obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite. In particolare, stiamo lavorando per:

SDG 3 – ASSICURARE SALUTE E BENESSERE

Assicuriamo la conservazione degli ecosistemi e la tutela della biodiversità anche attraverso l’uso di tecnologie innovative
  • Target 3.6: Entro il 2020, dimezzare il numero di decessi a livello mondiale e le lesioni da incidenti stradali → Lavoriamo per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici. Effettuiamo con il reparto HSE il monitoraggio degli incidenti e degli infortuni che possono avvenire nei nostri impianti, inclusi gli incidenti stradali. Abbiamo inoltre svolto, ogni tre-quattro anni, corsi di guida sia off-road, che in strada, presso la società Edyna S.r.l., che all’interno del Gruppo Alperia è la società con il più grande parco auto.
  • Target 3.8: Conseguire una copertura sanitaria universale, estendendo l’accesso ai servizi sanitari e ai famaci di buona qualità → Mettiamo a disposizione delle/dei nostre/i dipendenti un’assicurazione sanitaria integrativa e con Care4u, azienda di cui deteniamo parte della proprietà, abbiamo sviluppato un prototipo per l’assistenza infermieristica dei pazienti nelle RSA e in clinica. La tecnologia si basa su un sistema di sensori IoT ed è già stata sperimentata nel 2020 in una clinica di Bolzano, con l’obiettivo di estendere la tecnologia anche all’ambito domestico.
  • Target 3.9: Entro il 2030, ridurre il numero di decessi e malattie dovute a inquinamento e contaminazione di aria, acqua e suolo → Ci stiamo adoperando per ridurre le emissioni, abbattere la CO2 e i gas serra, produrre calore pulito con il teleriscaldamento e ridurre gli sprechi energetici, con l’obiettivo finale di evitare 303 kt di CO2e evitate aggiuntive.

SDG 5 – RAGGIUNGERE L’UGUAGLIANZA DI GENERE

Ci impegniamo per raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile
  • Target 5.4: Riconoscere e valorizzare il lavoro di cura e il lavoro domestico non retribuiti tramite la fornitura di servizi pubblici, infrastrutture e politiche di protezione sociale e la promozione della responsabilità̀ condivisa all’interno del nucleo familiare, secondo le caratteristiche nazionali → Siamo un’azienda a misura di famiglia, certificata con l’“Audit Famiglia e Lavoro” assegnato dall’Agenzia per la famiglia della Provincia Autonoma di Bolzano e della relativa Camera di Commercio. Tra gli strumenti che adottiamo, vi sono: orari ridotti e flessibili, misure di conciliazione e smart working.
  • Target 5.5: Garantire alle donne la piena ed effettiva partecipazione e pari opportunità̀ di leadership a tutti i livelli del processo decisionale nella vita politica, economica e pubblica → Stiamo lavorando per attirare più donne nelle professioni tecniche e per aumentare la percentuale di manager donne. Dal 2019 la Presidente del nostro Consiglio di Gestione è una donna e l’organo stesso è costituito per il 50% da donne. Abbiamo inoltre iniziato a sviluppare piani di leadership dedicati specificatamente alle donne. Oggi, la percentuale di donne tra le/i collaboratrici/ori di Alperia è del 24% e il Gender Pay Gap è del 8% per le impiegate.

SDG 6 – GARANTIRE A TUTTE/I LA DISPONIBILITÀ E LA GESTIONE SOSTENIBILE DELL’ACQUA

Ottimizziamo la gestione delle reti idriche, riduciamo l’impatto delle nostre attività e ci impegniamo per tutelare l’ambiente acquatico

  • Target 6.5: Entro il 2030, attuare la gestione integrata delle risorse idriche a tutti i livelli, anche attraverso la cooperazione transfrontaliera a seconda dei casi → Lavoriamo per modernizzare le nostre infrastrutture idriche e per far sì che i nostri impianti siano sempre affidabili e sicuri. Vanno in questa direzione: il progetto sviluppato da Alperia Bartucci con la società Novareti di Rovereto per ottimizzare la rete idrica attraverso l’uso di un algoritmo avanzato basato su modelli predittivi e il progetto Smart Land, finalizzato all’utilizzo della tecnologia IoT in ambito agricolo, per avere consumi idrici più efficienti nel processo di irrigazione. Progetto che rinnoviamo con l’ingegnerizzazione di nuovi sensori basati sempre sul risparmio idrico.
  • Target 6.6: Entro il 2020, proteggere e ripristinare gli ecosistemi legati all’acqua, tra cui montagne, foreste, zone umide, fiumi, falde acquifere e laghi → Vogliamo ridurre al minimo l’impatto delle nostre centrali idroelettriche sulla natura e sull’ambiente e proteggere attivamente la diversità biologica dei corsi d’acqua. Per questo, operiamo nel pieno rispetto delle disposizioni di legge relative al deflusso minimo vitale, costruiamo nuove risalite per i pesci, mettiamo in atto misure di compensazione, ci impegniamo nella rinaturalizzazione e nel ripristino del paesaggio originario in presenza di impianti dismessi, presidiamo la riduzione del pericolo di contaminazione da acqua riciclata derivata da raffreddamento a ciclo aperto e attiviamo progetti di innovazione a favore della popolazione locale, tra questi ad esempio le iniziative anti-brina per ottimizzare l’utilizzo delle acque in agricoltura.

SDG 7 – ENERGIA PULITA E ACCESSIBILE

Assicuriamo l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni
  • Target 7.1: Entro il 2030, garantire l’accesso universale ai servizi energetici a prezzi accessibili, affidabili e moderni → Vogliamo garantire un approvvigionamento dell’energia sicuro ed efficiente, per questo investiamo nello sviluppo di soluzioni energetiche sostenibili e nella modernizzazione dei nostri impianti e delle nostre reti e intendiamo investire 400 milioni di euro in cinque anni al fine di rendere le nostre strutture più resilienti e affidabili, anche in caso di emergenza o disservizi. Per questo, abbiamo deciso di concedere due mesi di energia elettrica gratuita alle/ai clienti private/i che hanno perso il lavoro o che si sono ritrovate/i in cassa integrazione nel periodo dal 5 marzo al 31 maggio.
  • Target 7.2: Entro il 2030, aumentare notevolmente la quota di energie rinnovabili nel mix energetico globale → Puntiamo a produrre la nostra energia primariamente da fonti rinnovabili (già oggi siamo al 95%), coinvolgendo anche le/i nostre/i fornitrici/ori per favorire un approvvigionamento sostenibile. Vogliamo incrementare questa percentuale mediante: investimenti mirati (ad esempio la costruzione dell’impianto di biomassa a Merano, l’avvio del teleraffrescamento nella centrale di Bolzano); adozione di nuovi modelli di business, servizi e prodotti, come il Green Gas che aiutino le/i nostre/i clienti a essere energeticamente più efficienti; monitoraggio e reporting sulla quantità di energia prodotta, acquistata e consumata in base alla fonte. Inoltre, vogliamo essere un partner per la transizione energetica delle/dei nostre/i stakeholder.
  • Target 7.3: Entro il 2030, raddoppiare il tasso globale di miglioramento dell’efficienza energetica → Vogliamo rendere più efficiente il nostro consumo energetico, per questo stiamo provvedendo alla riduzione dei consumi di energia dei nostri edifici e dei nostri impianti, tramite iniziative mirate (tra queste, l’introduzione del sistema di monitoraggio di Alperia Bartucci nel sito di Green Power di Ponte Gardena, l’avvio del processo di certificazione ISO 50001 per lo stesso sito, l’efficientamento della produzione di calore a Chiusa, l’inserimento di cogeneratori per gli autoconsumi a Chiusa e Merano), stiamo sviluppando nuove tecnologie e nuovi servizi che miglioreranno ulteriormente l’efficienza energetica e ridurranno il fabbisogno energetico e stiamo sviluppando nuovi prodotti, servizi e modelli di business che aiuteranno le/i nostre/i clienti a ridurre il fabbisogno energetico e a migliorarne l’efficienza anche grazie al know-how di Alperia Bartucci e Gruppo Green Power. Infine, con Edyna, il gestore della nostra rete, abbiamo iniziato a sostituire i contatori tradizionali di oltre 200.000 clienti con i contatori di nuova generazione, gli Smart Meter, che consentiranno una gestione più efficiente delle risorse energetiche. Tale attività comporta un investimento di oltre 41 milioni di euro.

SDG 8 – LAVORO DIGNITOSO E CRESCITA ECONOMICA

Incentiviamo una crescita economica inclusiva e sostenibile e un’occupazione dignitosa e sicura
  • Target 8.5: Entro il 2030, raggiungere la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutte le donne e gli uomini, anche per le/i giovani e le persone con disabilità, e la parità di retribuzione per lavoro di pari valore → Abbiamo armonizzato gli accordi sindacali del Gruppo Alperia e le politiche HR con l’obiettivo di raggiungere condizioni quadro uniformi ed eque per tutte/i le/i nostre/i dipendenti.
  • Target 8.6: Entro il 2020, ridurre sostanzialmente la percentuale di giovani disoccupate/i che non seguano un corso di studi o che non seguano corsi di formazione → Vogliamo sostenere le/i nostre/i dipendenti nel loro processo di sviluppo. Per questo, abbiamo promosso attività di formazione interna e abbiamo sviluppato un programma dedicato ai “Talenti” e uno dedicato ai “Pilastri” di Alperia. Per sostenere il passaggio generazionale stiamo sviluppando politiche volte ad attrarre e a formare nuove risorse. Abbiamo iniziato a sviluppare un piano di successione identificando le “back up” person (persona sostitutiva).
  • Target 8.8: Proteggere i diritti del lavoro e promuovere un ambiente di lavoro sicuro e protetto per tutte/i le/i lavoratrici/ori, comprese/i le/i lavoratrici/ori migranti, soprattutto per le donne migranti, e quelle/i in lavoro precario → Promuoviamo attivamente la salute delle/dei nostre/i dipendenti, garantendo il massimo livello di sicurezza sul lavoro a tutela del personale, della popolazione e dei territori circostanti. Adottiamo misure di monitoraggio e manutenzione degli impianti e promuoviamo iniziative di benessere in ognuna delle nostre sedi. Abbiamo iniziato a installare trenta defibrillatori semiautomatici della Croce Rossa e della Croce Bianca che saranno operativi sia all’interno che all’esterno delle sedi Alperia e di alcuni uffici clienti. E per tutelare le/i dipendenti dal contagio da Covid-19 abbiamo creato un Emergency Board che ha implementato tutte le misure previste per legge e altre misure ritenute idonee a minimizzare i rischi.

SDG 9 – IMPRESE, INNOVAZIONE E INFRASTRUTTURE

Costruiamo e manuteniamo infrastrutture sicure e resilienti, promuoviamo l’innovazione e sosteniamo uno sviluppo equo, responsabile e sostenibile
  • Target 9.1: Sviluppare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e resilienti, comprese le infrastrutture regionali e transfrontaliere, per sostenere lo sviluppo economico e il benessere umano, con particolare attenzione alla possibilità̀ di accesso equo per tutte/i // Target 9.4: Entro il 2030, aggiornare le infrastrutture e ammodernare le industrie per renderle sostenibili, con maggiore efficienza delle risorse da utilizzare e una maggiore adozione di tecnologie pulite e rispettose dell’ambiente e dei processi industriali, in modo che tutti i Paesi intraprendano azioni in accordo con le loro rispettive capacità → Vogliamo garantire un approvvigionamento dell’energia sicuro ed efficiente. Lo facciamo sviluppando reti di distribuzioni sempre più moderne, manutenendo ed efficientando le nostre infrastrutture (impianti, reti, edifici) così da renderle più resilienti e sostenibili. Abbiamo previsto investimenti per 88 milioni di euro nella Smart Region – autofinanziati fino al 2021 (che fino al 2024 diventeranno 700 milioni di euro) – a cui si aggiungono ulteriori progetti di digitalizzazione degli asset e dei processi per 18 milioni di euro. Abbiamo dismesso le linee di MT e BT non più affidabili e utilizziamo la fibra ottica per avere maggiore affidabilità nel controllo degli impianti. Abbiamo avviato piani specifici per la Smart City e la e-Mobility e stiamo costruendo nuovi uffici in via Claudia Augusta a Bolzano. Inoltre, intendiamo migliorare ulteriormente la qualità e l’efficienza del nostro numero verde unico per il pronto intervento e stiamo sviluppando, e testando, serbatoi a cambio di fase per accumulo di energia termica e refrigerazione.
  • Target 9.5: Potenziare la ricerca scientifica, promuovere le capacità tecnologiche dei settori industriali in tutti i Paesi, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, anche incoraggiando, entro il 2030, l’innovazione e aumentando in modo sostanziale il numero delle/dei lavoratrici/ori dei settori ricerca e sviluppo e la spesa pubblica e privata per ricerca e sviluppo → Vogliamo contribuire attivamente al futuro energetico e sviluppare nuove soluzioni tecnologiche con progetti di ricerca innovativi. Il nostro Innovation Board lavora per sviluppare progetti innovativi orientati alla sostenibilità e sosteniamo progetti legati all’innovazione come Alperia Startup Factory. Inoltre, l’attività di innovazione di Alperia si svilupperà anche nel settore idroelettrico attraverso la nuova joint venture con Hydrodata, recentemente acquisita, e con Alperia Innoveering, che permetterà di introdurre nuove soluzioni relative a IoT, intelligenza artificiale, blockchain, Industria 4.0, etc., nelle centrali idroelettriche del Gruppo.

SDG 11 – CITTÀ E COMUNITÀ SOSTENIBILI

Vogliamo rendere le città più inclusive, sicure ed energeticamente efficienti
  • Target 11.6: Entro il 2030, ridurre l’impatto ambientale negativo pro capite delle città, anche prestando particolare attenzione alla qualità dell’aria e alla gestione dei rifiuti urbani e di altro tipo → Alperia con Smart Region si dedica alla creazione di una comunità sostenibile, integrata ed efficiente. Tutti i suoi investimenti, pari a 700 milioni di euro fino al 2024, sono infatti orientati a favorire l’implementazione di iniziative ad alto contenuto tecnologico per città e cittadine/i, come l’efficientamento degli edifici, lo sviluppo del fotovoltaico domestico, il facility management per la PA, lo sviluppo della mobilità sostenibile con la conseguente infrastrutturazione del territorio. Tra i progetti per le città, ricordiamo in particolare il progetto europeo Smart City Bressanone. Proseguono inoltre: l’ampliamento sostenibile delle reti del teleriscaldamento; il progetto Smart Land con cui abbiamo installato nei campi di sessanta agricoltori altoatesini dei sensori intelligenti di umidità che registrano e monitorano dati per efficientare il processo di irrigazione; gli investimenti nella Green Mobility e il progetto Regalgrid dedicato alle comunità̀ energetiche e alle unità virtuali di aggregazione con cui le/i consumatrici/ori diventano prosumers, cioè “consumatrici/ori co-produttrici/ori”.

SDG 12 – CONSUMO E PRODUZIONE RESPONSABILI

Promuoviamo modelli sostenibili di produzione e consumo
  • Target 12.6: Incoraggiare le imprese, soprattutto le aziende di grandi dimensioni e transnazionali, ad adottare pratiche sostenibili e integrare le informazioni sulla sostenibilità nelle loro relazioni periodiche → Abbiamo ancorato la sostenibilità ambientale, sociale ed economica alla nostra governance e ai nostri processi di management. Ci siamo dotati di un Piano di sostenibilità e di una nuova Sustainability Policy,19 abbiamo integrato almeno un obiettivo di sostenibilità nei Management by Objectives (MBO) dei dirigenti del Gruppo e abbiamo messo la sostenibilità al centro del nuovo Piano industriale, collegandolo agli SDGs dell’ONU. Inoltre, vogliamo rendere la nostra comunicazione, sia esterna che interna, sempre più trasparente, aggiornata, orientata alle/agli stakeholder, socialmente ed economicamente sostenibile. Rispetto alle azioni intraprese in ambito ambientale, presentiamo ogni anno le dichiarazioni EMAS e sviluppiamo i Piani ambientali concordati con la Provincia Autonoma di Bolzano e con i Comuni rivieraschi. Inoltre, con Alperia Bartucci, promuoviamo un consumo più efficiente e sostenibile con consulenze e interventi ad hoc. Attraverso misure di marketing mirate e campagne informative puntiamo a sensibilizzare anche le/i nostre/i clienti su modelli di consumo più sostenibili e implementiamo il nostro portafoglio con prodotti e servizi verdi.
  • Target 12.7: Promuovere pratiche in materia di appalti pubblici che siano sostenibili, in accordo con le politiche e le priorità nazionali → Vogliamo rendere i nostri acquisti il più possibile locali e sostenibili dal punto di vista ecologico e sociale. Con il nostro processo di selezione delle/dei fornitrici/ori, ci assicuriamo che tutte/i mantengano degli standard di sostenibilità e che i prodotti acquistati rispettino questo aspetto.

SDG 13 – LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Adottiamo misure specifiche per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze
  • Target 13.1: Rafforzare la resilienza e la capacità di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali in tutti i Paesi // Target 13.2: Integrare nelle politiche, nelle strategie e nei piani nazionali le misure di contrasto ai cambiamenti climatici // Target 13.3: Migliorare l’istruzione, la sensibilizzazione e la capacità umana e istituzionale riguardo ai cambiamenti climatici in materia di mitigazione, adattamento, riduzione dell’impatto e di allerta precoce → Il Gruppo Alperia sarà Carbon Neutral entro il 2024, contribuendo in modo significativo agli obiettivi del Piano Clima Energia Alto Adige 2050. Valutiamo e aggiorniamo i nostri rischi in base ai cambiamenti climatici (scarsità d’acqua, tempeste, eventi estremi, regolamentazione, etc.), investiamo nella produzione e nell’utilizzo di prodotti con minori emissioni di gas a effetto serra e favoriamo lo sviluppo di soluzioni di e-mobility interne ed esterne. Alperia Smart Region ha, infatti, nel suo core proprio la lotta contro il cambiamento climatico. Inoltre, sviluppiamo costantemente iniziative di monitoraggio dei versanti, facciamo asseverazioni sulle condotte forzate, certifichiamo il personale addetto alla gestione del gas SF6 e effettuiamo esercitazioni con la Protezione Civile. Ci siamo dotati di un sistema di videosorveglianza per le opere idrauliche e di tecnologie che consentono allerte precoci e la gestione

SDG 15 – VITA SULLA TERRA

Assicuriamo la conservazione degli ecosistemi e la tutela della biodiversità anche attraverso l’uso di tecnologie innovative
  • Target 15.1: Entro il 2020, garantire la conservazione, il ripristino e l’uso sostenibile degli ecosistemi di acqua dolce terrestri e nell’entroterra e dei loro servizi, in particolare le foreste, le zone umide, le montagne e le zone aride, in linea con gli obblighi derivanti dagli accordi internazionali // Target 15.4: Entro il 2030, garantire la conservazione degli ecosistemi montani, compresa la loro biodiversità, al fine di migliorare la loro capacità di fornire prestazioni che sono essenziali per lo sviluppo sostenibile // Target 15.5: Adottare misure urgenti e significative per ridurre il degrado degli habitat naturali, arrestare la perdita di biodiversità ed, entro il 2020, proteggere e prevenire l’estinzione delle specie minacciate // Target 15.6: Promuovere la condivisione giusta ed equa dei benefici derivanti dall’utilizzo delle risorse genetiche e promuovere l’accesso adeguato a tali risorse, come concordato a livello internazionale → Ci adoperiamo per tutelare l’ambiente e la sua biodiversità e per rispettare le misure di compensazione previste dalla Provincia Autonoma di Bolzano. Per questo, mettiamo in atto diversi interventi di consolidamento dei popolamenti ittici, costruiamo scale di risalita per i pesci alle opere di presa, eseguiamo interventi di miglioramento dei corsi d’acqua e ci occupiamo del monitoraggio e della gestione del DMV (deflusso minimo vitale). Inoltre, abbiamo iniziato ad attuare misure volte a favorire un uso sostenibile dell’acqua, in collaborazione con gli agricoltori locali e con i Comuni.